Gianluca Careccia, all’anagrafe Giovanni, Luca, in arte Remo. Originario di Valenzano, piccolo paese in provincia di Bari, classe ’94, inizia gli studi di pianoforte alle scuole medie, poi all’età di 14 anni comincia a studiare batteria, dapprima in una scuola privata, poi svolgendo il triennio di batteria jazz al conservatorio “N. Piccinni” di Bari.

Nel 2017 si trasferisce a Milano, dove, continua e termina il biennio specialistico, presso il conservatorio “G. Verdi”. In questa città, durante un periodo emotivamente complicato, inizia a scrivere, trovando nella scrittura la propria ancora di salvezza e l’unico mezzo per risollevarsi.

In questi anni ha la possibilità di esibirsi in vari locali di Milano e provincia, e al “MI AMI Festival” grazie a “Spaghetti Unplugged”. Ad ottobre 2018 pubblica il suo primo singolo “Come immagino” su YouTube e di seguito una versione acustica in studio di “Maledetta felicità” e solo l’anno dopo “Il viaggio di Amal”, un brano riflessivo che affronta come tema il viaggio dei migranti in mare. Non ci sono artisti a cui fa riferimento per la scrittura, ma il suo amore spassionato per Pino Daniele si evince in molte sonorità, mentre di base le influenze jazz, date dagli studi, e la vicinanza alla musica soul si denotano in alcuni arrangiamenti. 

Al momento lavora come docente di batteria e pianoforte presso scuole private e figura come batterista nei “Not Only Trio”, quintetto dall’indirizzo pop, funky e soul.


Iscriviti alla newsletter

Vuoi restare sempre aggiornato sui nostri artisti e gli eventi? Iscriviti alla nostra newsletter.